(+39) 0121 932755
(+39) 0121 011000
info@jervis.it

RIFUGIO SEMPRE APERTO
Il rifugio è di prorietà del C.A.I.
notizie dal rifugio
metodo George Courchinoux
5/27/2015

l'ASD corpo e coscienza valpellice organizza un

WEEK-END

sugli SPORT DI MONTAGNA

secondo il Metodo Corpo e Coscienza

docente Georges Courchinoux



Il Metodo di ginnastica dolce e globale “Corpo e Coscienza” è stato ideato da GEORGES COURCHINOUX, Fisioterapista-Sofrologo e Formatore, che esercita la sua professione di terapista ed insegna da oltre trent’anni la Metodologia da lui ideata in Francia, in Spagna, in Portogallo e in Italia. Ha formato operatori che lavorano in diverse strutture pubbliche e private. Collabora con vari Atenei, in Italia e all’Estero. Molti terapisti che hanno imparato la sua Metodologia lavorano con adulti, adolescenti e bambini sia in un contesto preventivo che prettamente riabilitativo nel trattamento di varie patologie (Neurologia, Ortopedia, Reumatologia, Medicina Riabilitativa, Psichiatria...). La sua Metodologia è oggetto di continua ricerca ed evoluzione.


Il metodo ha l’obiettivo di sviluppare l'equilibrio tra atteggiamento mentale e atteggiamento fisico nella ricerca di un atteggiamento globalmente più giusto

E’ una sintesi di diverse tecniche e propone risposte efficaci in ciascuna di queste quattro direzioni di lavoro :

Presa di coscienza (Sensorialità)

Aspetto posturale (Verticalità)

Aspetto emozionale (Emotività)

Aspetto energetico (Vitalità)

Ognuna di queste direzioni è oggetto di ricerche fin da millenni e interessa un campo illimitato, comune a tutte le culture e tradizioni.

Questo metodo trova la sua collocazione in uno spazio intermedio tra il campo educativo e preventivo e quello terapeutico, nella convinzione che l'educazione del corpo come quella della coscienza non sono separate , se non artificiosamente.

Verranno proposte attività in sintonia con la stagione per poter affrontare nel modo migliore le difficoltà e le esigenze psicofisiche caratteristiche di ogni periodo dell'anno.


In occasione di Torino 2015 Capitale Europea dello Sport si propone ai fisioterapisti e agli sportivi il week end del 20-21 giugno ,dedicato agli sport di montagna. Il Metodo Corpo e coscienza è particolarmente appropriato anche nell'ambito sportivo perché fa parte delle vie di equilibrio della persona nella sua globalità proponendo un'applicazione interattiva e progressiva nelle 4 direzioni. Nel campo sportivo propone una terapia di anticipazione e preparazione, ma anche un lavoro di recupero e riabilitativo. IQuesto week-end si terrà al Rifugio Jervis ( alta Val Pellice ) situato a 1732m slm in una bellissima conca pianeggiante, circondata da una catena di alte montagne. IL Rifugio dispone di un ampio salone per i lavori di gruppo; durante il week-end si associerà al lavoro in sala con G. Courchinoux un'attività di arrampicata ,assistiti da una guida alpina, utilizzando la palestra di roccia naturale vicino al rifugio, o, in alternativa una escursione in montagna per poter immediatamente provare l'efficacia del metodo.

E' previsto uno sconto per i soci AIFI

Date : 20-21 giugno 2015 (si consiglia di arrivare la sera prima)


Orari: Sabato 20 giugno:

dalle 8.30 alle 12.30 lavoro in sala (fase riduttiva e di preparazione)

dalle 14 alle 17 pratica sportiva (arrampicata / escursione in montagna)

dalle 17 alle 20 lavoro in sala (recupero)

Domenica 5 ottobre

dalle 8.30 alle 13.00 lavoro in sala (equilibrazione)



Sede: Mîzoun PEYROTA Dépendance del Rifugio Willy Jervis Località Conca del Prà comune di Bobbio Pellice in provincia di Torino


Partecipanti: minimo 15 max 30, il week end è dedicato in particolare ai fisioterapisti e alle persone che praticano sport di montagna.


Costo : € 220+ € 10 di tessera CSI -ASD( corpo e coscienza valpellice .)

Per i soci AIFI 200 +€ 10 tessera.

Il prezzo comprende il corso, 2 gg di pensione completa presso il Rifugio Jervis.(dalla cena e notte dl venerdì al pranzo di domenica compreso) l’eventuale trasporto di bagagli da Villanova al Rifugio , l’ uso del salone, l’ attività del sabato pomeriggio con l’ assistenza di una guida alpina .


Materiale occorrente: materassino, telo mare, abbigliamento comodo e adatto all'altitudine , portare se possibile sacco lenzuolo(possibilità di affittarlo in loco).


  1. Modalità di iscrizione : inviare una e-mail alla Segreteria Organizzativa entro il 10 giugno 2015, indicando nome, cognome, indirizzo e-mail e numero di telefono


La quota di iscrizione verrà versata all’inizio del corso. Verranno accettate le prime 30 domande pervenute in ordine di tempo, se vi saranno domande in eccedenza sarà fatta tempestiva comunicazione telefonica all’interessato.

Non sono stati richiesti crediti E.C.M.



Per arrivare alla sede del corso: La Val Pellice si trova in provincia di Torino, compresa tra le valli Chisone/Germanasca e la Valle Po. L'accesso da Torino avviene da Pinerolo direzione Bricherasio-Val Pellice. Una volta giunti a Bobbio Pellice si prosegue fino a Villanova 1220mt slm. da qui a piedi, oppure se avete molti bagagli , potete usufruire di un passaggio con i mezzi del rifugio.

Per informazioni http://www.rifugiojervis.it/



Segreteria Organizzativa: Paola Taccia

tel 0121902432

e-mail paolataccia@gmail.com

Elisabetta PASCAL

TEL . 0121/933087 cell 349/1005931

e-mail elisabettapascal@gmail.com

asd corpo e coscienza Valpellice

e-mail corpoecoscienzavalpellice@gmail.com





TAG: stage
YOULOOK
5/25/2015

Sabato 30 maggio 2015

YOULOOK  LUISA COTTIFOGLI voce - ALDO MELLA basso-contrabbasso - GIGI BIOLCATI percussioni

La proposta del gruppo è di tenere nel pomeriggio un'incontro per una piccola clinic e orchestra vocale, che eventualmente potrà interagire anche durante il concerto serale. Così si offrirebbe una giornata piena e invoglierebbe il pubblico a partecipare.
Strabilianti questi YOULOOK: fanno il diavolo a quattro anche se sono in tre. Pur essendo una voce, un basso / contrabbasso, un set di percussioni /batteria, li si potrebbe definire un trio “orchestrale”. Ognuno di loro ha alle spalle un curriculum fatto di anni di collaborazioni ed eventi importanti, a livello nazionale ed internazionale. Ma soprattutto dal vivo sono trascinanti: dopo avere stupito con i loro virtuosismi ed “effetti speciali” spesso finiscono per coinvolgere attivamente il pubblico, trasformandolo in un’orchestra di voci e body percussionist; assieme alla gente creano brani estemporanei, circle song sui quali improvvisano. In questo modo il coinvolgimento fra palco e audience è totale ed elettrizzante e ciò permette al trio di proporre all’interno della propria scaletta anche i brani più difficili all’ascolto, nella più totale attenzione degli ascoltatori.



TAG: jazz


Tutte le news

Rifugio Willy Jervis - Bobbio Pellice - P.Iva 03840660017